30 NOVEMBRE 2022
Pubblicato da GRUPPO CIDIMU

Dr. Andrea Valli

Una situazione, fortunatamente abbastanza rara.

Il glaucoma infantile è una condizione rara. Si presenta nel 25% dei casi fin dalla nascita; ľinsorgenza della sintomatologia prima di un anno di età si verifica in più delľ80% dei casi.
Ľaffezione può essere unilaterale o bilaterale. La triade classica dei sintomi comprende:
epifora (lacrimazione eccessiva), fotofobia (sensibilità alla luce) e blefarospasmo (battito palpebrale frequente). Benché ľeccessiva lacrimazione in un neonato sia solitamente causata da ostruzione del dotto naso-lacrimale, la lacrimazione associata a fotofobia e blefarospasmo necessita di attenta valutazione.

Fra i segni riscontrabili alľesame si annoverano: offuscamento corneale secondario ad edema, aumentata pressione intraoculare ed escavazione della papilla del nervo ottico. Con il progredire delľaffezione il diametro corneale aumenta (buftalmo) e la sclera assume una colorazione bluastra.

La terapia consiste, quando possibile, di trattamenti farmacologici, ma spesso il trattamento consigliato è di tipo chirurgico. I pazienti andranno periodicamente sottoposti a controlli di pressione endobulbare e quando possibile ad un campo visivo.