17 NOVEMBRE 2019
Pubblicato da GRUPPO CIDIMU

Dr.ssa E. Viora

Ecografia in gravidanza.

Ľesame ecografico effettuato nel corso del terzo trimestre di gravidanza ha essenzialmente due finalità:
– valutare la crescita del feto;
– valutare la quantità di liquido amniotico e la sede di inserzione della placenta.

La crescita viene valutata considerando le misure del feto, in specifico:
– le misure delľestremo cefalico che sono il diametro biparietale (BPD) e la circonferenza cefalica (CC);
– la circonferenza addominale (CA);
– la lunghezza del femore (LF).

I valori rilevati sono confrontati con le tabelle di normalità per quella settimana di gravidanza (età gestazionale) ed è possibile stabilire se il feto è cresciuto regolarmente. É importante ricordare che ľepoca di gravidanza va stabilita in base alla data delľultima mestruazione e/o agli esami ecografici precedenti, prima di iniziare ľesame.
Nel corso delľesame ecografico del 3° trimestre viene anche eseguita una valutazione delľanatomia fetale per cui vengono ricercati e visualizzati alcuni organi come i ventricoli cerebrali, i reni, lo stomaco ecc.

Per "terzo trimestre" si intende il periodo di gravidanza oltre le 26 settimane compiute, cioè da 26 settimane e 1 giorno di età gestazionale in poi.