21 GENNAIO 2020
Pubblicato da GRUPPO CIDIMU

Dr. Alessandro Fenoglio

Semplice ma dolorosa patologia colpisce tutte le età e tutti i tipi di lavoratori.

Consiste in un forte dolore a livello dorsale del polso, che si accentua con i movimenti del pollice, specialmente con la flessione. Viene spesso confusa con la Rizoartrosi di cui, in effetti, mima alcune localizzazioni del dolore.

In realtà è una tendinite (infiammazione dei tendini) dei tendini estensori del pollice, a livello del polso (i tendini estensori partono dai muscoli del braccio e arrivano ad inserirsi sulle ossa della mano), molto dolorosa e difficilmente curabile con terapia medica. A livello della zona dolorosa, infatti, esiste un normale restringimento del canale dove i tendini scorrono e se, per qualsiasi motivo (costituzionale, sovralavoro o altro) i tendini si infiammano, il canale in cui passano diventa troppo stretto, provocando al tempo stesso dolore ed una ulteriore causa di infiammazione, automantenendo così lo stato infiammatorio. Il trattamento medico e con terapia fisica (laser, ultrasuoni, ionoforesi) è talvolta di aiuto, ma spesso è necessaria una serie di infiltrazioni locali (in genere 2 o 3) di cortisone, per fermare il circolo vizioso infiammatorio. Nei casi più resistenti è necessario un veloce intervento chirurgico in anestesia locale, in cui si apre il canale in cui scorrono i tendini, diminuendone ľirritazione.