Logo Gruppo Cidimu

Villocentesi

La villocentesi, anche detta prelievo dei villi coriali, consente di valutare le anomalie del feto a livello cromosomico o genetico. Si può effettuare dalla decima settimana di gravidanza, quindi qualche tempo prima dell'amniocentesi, vantaggio che permette di diagnosticare in modo più precoce eventuali anomalie. 

Il medico specialista durante la visita di ginecologia ostetricia consiglia questo esame alle pazienti con una gravidanza a rischio più elevato, per età (donne sopra ai 35 anni) o precedenti ereditari. Un altro caso in cui viene indicata la villocentesi è quello delle coppie a rischio per le malattie genetiche come talassemia, emofilia, fibrosi cistica.

Lo svolgimento dell'esame prevede il prelievo, tramite un sottile ago applicato all'addome della mamma, di frammenti di tessuto coriale, materiale che compone la placenta, per la successiva analisi in laboratorio.
Le informazioni ottenute permettono di stabilire il cariotipo fetale, ovvero il numero e la struttura dei cromosomi e per diagnosticare malattie genetiche, nei casi in cui ci sia possibilità di trasmissione ereditaria dai genitori al feto. 

L'investimento del Gruppo CIDIMU in tecnologie all'avanguardia e l'elevata specializzazione della sua equipe medica garantiscono un servizio diagnostico altamente affidabile e qualificato.
Resta aggiornato,
iscriviti alla NEWSLETTER
Copyright 2018 CIDIMU SPA — Società con Socio Unico   |   Capitale Sociale Euro 312.000,00 I.V.   |   P.IVA 03966780011   |   R.E.A. TO 604161