4 AGOSTO 2020
Pubblicato da GRUPPO CIDIMU

Dr.ssa Ilaria Fulle

Studi approfonditi hanno permesso di accertare che in un’alta percentuale di casi (circa il 40% delle donne con figli) la stipsi ostinata è una realtà connessa ad una modificazione della dinamica degli organi pelvici durante la defecazione associata ad alterazioni organiche e/o funzionali degli stessi organi, spesso conseguenti al parto. Nel sesso maschile la stipsi ostinata è invece più frequentemente correlata ad una patologica contrattura di importanti strutture muscolari pelviche.

Si parla in questi casi di SINDROME DA OSTRUITA DEFECAZIONE (S.O.D.)
Lo svuotamento delľampolla rettale è infatti fisiologicamente condizionato da una serie di complessi fattori anatomici e funzionali la cui modificazione comporta la comparsa di numerosi disturbi tra cui principalmente la sensazione di incompleta evacuazione, spesso erroneamente interpretata come stipsi.
La S.O.D. è spesso causa di profondo disagio, condizionando la qualità della vita dei pazienti e le attività quotidiane, tanto da essere stata considerata in questi ultimi anni una patologia sociale, con notevoli ripercussioni sul piano anche psicologico.
Oggi la medicina si avvale di una metodica diagnostica estremamente sensibile e specifica PER DISTINGUERE LA SEMPLICE STIPSI, che può trarre giovamento da un regime alimentare corretto eventualmente associato alľimpiego, saltuariamente, di lassativi, DALLA S.O.D. patologia in cui è di fondamentale importanza un inqua¬dramento diagnostico corretto, in modo da indirizzare i pazienti verso la terapia più appropriata, che può essere medica, riabilitativa o, nei casi più gravi, chirurgica.
Questa metodica diagnostica ďavanguardia è la PELVIGRAFIA DINAMICA ESEGUITA CON RISONANZA MAGNETICA.
Questo esame possiede un’ELEVATISSIMA ACCURATEZZA DIAGNOSTICA, ormai riconosciuta superiore alle vecchie metodiche tradizionali, senza ľimpiego di nocive radiazioni ionizzanti. Permette di individuare le varie alterazioni anatomiche e funzionali alla base della S.O.D. dal prolasso emorroidario a quadri più subdoli quali cedimenti della parete anteriore del retto, incontinenza fecale, prolassi rettali interni, prolassi uterini e vescicali e numerose altre complesse patologie che possono interessare anche in contemporanea più organi pelvici.

Difficilmente la visita specialistica è in grado di definire con completezza ľanomala interazione degli organi e dei muscoli pelvici responsabile della patologia.
La RM PELVIGRAFIA DINAMICA
Non richiede diete o preparazioni con lassativi o altri farmaci
Non comporta ľimpiego di mezzo di contrasto per via endovenosa
È un esame ben tollerato e di breve durata (20 minuti circa).

Se pensate di poter essere affetti da S.O.D. non esitate a parlare con il vostro medico curante perché ľinquadramento diagnostico tempestivo può migliorare significativamente la qualità della vita.
I Medici Radiologi che si interessano di tale metodica diagnostica sono a disposizione per qualsiasi chiarimento presso il nostro Centro.